Lesezeit: 3 Minuten

Poter contare su un set adeguato di attrezzi per il legno ti offre diversi modi di lavorare e dare nuova forma a questo materiale. Oltre ai giusti attrezzi per il taglio del legno come seghe, lime e raspe, hai bisogno anche di una superficie di lavoro mobile, così come di altri mobili da officina. Ti mostriamo quali sono gli attrezzi per lavorare il legno indispensabili, grazie a una chiara checklist.

Attrezzi per lavorare il legno: attrezzatura indispensabile

Sia gli artigiani professionisti che i semplici appassionati del fai da te danno molta importanza alla qualità degli attrezzi. Tra questi però devono sempre esserci alcuni utensili per legno assolutamente fondamentali. La seguente attrezzatura per lavorare il legno contiene gli strumenti che devi sempre avere con te in ogni occasione:

  • Banco da lavoro: per poter lavorare il legno in modo sicuro e conveniente hai bisogno di un banco da lavoro da officina adatto, sul quale appoggiare i pezzi da lavorare di diverse dimensioni e sul quale poter installare una morsa.
  • Morsa e pinza: entrambi questi due strumenti per lavorare il legno sono adatti a bloccare il pezzo di legno da lavorare nella posizione desiderata o a fissarlo al banco da lavoro. Mentre le morse sono regolabili, le pinze variano in base alle dimensioni del legno da lavorare.
  • Sega: questo utensile per lavorare il legno è indispensabile. Ogni tipologia di sega serve a un lavoro specifico. Con un saracco o una sega di precisione puoi solitamente svolgere la maggior parte dei lavori. Ma anche le seghe circolari o da traforo elettriche risultano utili e rappresentano perciò una valida aggiunta ai tuoi soliti attrezzi per lavorare il legno.
  • Pialla: questo attrezzo per legno permette di raschiare via gli strati di legno uno dopo l’altro. Grazia alla sua universalità, nella dotazione di base dei tuoi utensili per lavorare il legno basta una pialla da sbozzo e una sponderuola; quest’ultima adatta alla lavorazione di pezzi più sottili.
  • Carta vetrata: per i lavori di fino del legno si utilizzano solitamente la carta vetrata con grana sia fine che grossa e un blocco di levigatura. Con la carta vetrata o abrasiva lisci la superficie e prepari il legno al meglio per laccatura e velatura.
  • Lima: le lime per legno professionali, con diverse forme e caratteristiche, sono ideali per i lavori di filigrana.
  • Scalpello: lo scalpello serve a ottenere incavi e intagli nel legno. Un intero set di scalpelli affilati con punte di diversa grandezza e spessore dovrebbe sempre far parte dei tuoi attrezzi per legno.
  • Mazzuolo: il mazzuolo o martello da legno viene usato per imprimere forza allo scalpello. Inoltre, può servire anche a incastrare o disincastrare le parti a incastro.
  • Trapano: dotarti di un trapano elettrico con le punte da legno o eventualmente un trapano manuale ti permette di traforare il legno e avvitare.
  • Strumenti di misurazione per legno: livella a bolla, metro pieghevole, metro a nastro, goniometro e una matita sono spesso sufficienti.

Utensili per lavorare il legno: scegli la qualità

Per rimanere soddisfatti a lungo dei tuoi attrezzi per lavorare il legno e per riuscire a lavorare in modo sicuro e preciso, dovresti sempre scegliere la qualità. Puoi riconoscere un buon attrezzo per la lavorazione del legno, come quelli in vendita su Jungheinrich PROFISHOP, dalle seguenti caratteristiche:

  • Noma DIN: se il costruttore certifica l’utensile per lavorare il legno con determinate norme DIN, questo denota una buona qualità.
  • Marchio GS: il simbolo GS – geprūfte Sicherheit o sicurezza verificata – presente sugli attrezzi da lavoro è un criterio di qualità che garantisce la sicurezza del lavoro secondo le norme tedesche ed europee.
  • Prodotti di marca: i prodotti di marca garantiscono solitamente uno standard elevato. Compra gli strumenti per lavorare il legno di marchi e produttori rinomati, in quanto ti garantiscono una qualità affidabile.

Fonte dell’immagine:
© gettyimages.de – milanvirijevic