Lesezeit: 3 Minuten

Riordinare l’officina ogni giorno dopo il lavoro non è un dettaglio da trascurare: solo in un’officina ordinata in maniera chiara è possibile individuare rapidamente gli attrezzi e svolgere il lavoro in modo sicuro e preciso. Questo vale sia per le imprese artigiane professionali che per i laboratori di hobbisti. Chi ha creato un sistema organizzativo ben congegnato sarà in grado di riordinare l’officina in modo rapido e semplice, e troverà immediatamente gli utensili e altre attrezzature per le varie fasi di lavoro.

Buoni motivi per un’officina ordinata

Che tu stia intagliando il legno, assemblando componenti o effettuando lavori di levigatura, un’officina organizzata ti consente di avere a portata di mano tutto quello di cui hai bisogno per completare il tuo lavoro. Con un sistema di organizzazione individuale, il tuo banco da officina e i tuoi strumenti potranno essere organizzati in modo sensato e mantenuti in ordine. I giorni dei cacciaviti impolverati in giro o delle chiavi imbrattate d’olio sono contati.

Vantaggi di una officina ordinata:

  • Più sicurezza: con l’organizzazione in officina si abbattono i rischi e i casi effettivi di infortuni e incidenti. Allo stesso tempo, si riduce anche il rischio di danni a materiali e macchinari.
  • Meno sprechi: grazie a una chiara visualizzazione della presenza e delle condizioni di strumenti, materiali e altri supporti, è possibile evitare acquisti non necessari e, così, risparmiare del denaro.
  • Risparmio di tempo e maggiore produttività: il lavoro può essere completato più velocemente se non è più necessario cercare strumenti o materiali in armadi disordinati o cassetti caotici. Inoltre, i flussi di lavoro non devono essere costantemente interrotti.
  • Pulizia e benessere: la durata e la funzionalità delle attrezzature viene prolungata mediante una pulizia regolare e accurata degli utensili, poiché si riduce il rischio di ruggine e guasti dei componenti. Inoltre, un ambiente di lavoro pulito e ordinato è vantaggioso per il benessere dei vostri dipendenti, poiché i passaggi di consegna possono avvenire senza intoppi e senza stress, in un’officina ordinata.

Officina ordinata: un metodo semplice e collaudato

Sicuramente conosci anche tu il “caos creativo”: ciò che in teoria dovrebbe stimolare le massime prestazioni in alcuni gruppi professionali, in realtà porta a nervi tesi nei processi di lavorazione manuale, con risultati di lavoro imperfetti e talvolta anche con violazioni della sicurezza sul lavoro. Con il cosiddetto “metodo 5S”, che deriva originariamente dai processi di produzione giapponesi, potrai creare ordine e un’organizzazione migliore nella tua officina in cinque passaggi.

Come organizzare un’officina: il “metodo delle 5 s”

  1. Selezionare

    È necessario rimuovere o riparare utensili, materiali o macchine che non sono più necessari o sono difettosi.

  2. Strumentazione

    Riponi i tuoi strumenti in modo che non siano di intralcio ma possano comunque essere trovati rapidamente, e che le distanze tra le aree di lavoro siano brevi.

  3. Sanificare

    Stabilire una routine per la pulizia, l’ispezione e, se necessario, la manutenzione di strumenti e macchine. Pianificare intervalli specifici per l’intera pulizia dell’officina.

  4. Standardizzare

    Regolamenti di officina che includono una etichettatura razionale e la presenza di istruzioni o liste di controllo rendono l’organizzazione dell’officina comprensibile per tutti i dipendenti. Ad esempio, è immediatamente evidente quale dimensione della vite si trova in quale contenitore, scatola o cassettiera per minuterie.

  5. Sistematizzare

    Un’officina sempre in ordine può esistere solo se tutti i dipendenti si assumono la responsabilità di se stessi e lavorano con sistematicità e metodo. Si raccomanda pertanto una revisione periodica del sistema di classificazione implementato. Un piano settimanale o mensile di compiti e responsabilità può essere d’aiuto in questo senso.

Riordinare l’officina – Strumenti per mettere in pratica il metodo 5 S

Per mettere in pratica in maniera corretta il “metodo 5 S” appena descritto, ci sono innumerevoli strumenti a supporto del regolamento di officina. Utilizzando pareti portautensili, scaffali, carrellini da officina compatti o armadi, puoi organizzare l’officina con tutti i tuoi strumenti, materiali e macchine in modo razionale. Questi ausili contribuiscono anche ad una conservazione degli utensili pulita e sicura.

Al fine di organizzare tutti i processi di lavoro in modo chiaro e semplice, è possibile aggiungere etichette ed indicazioni come ausili di supporto. Questi possono essere facilmente creati con una stampante per etichette. Se i cassetti e i vani portaoggetti sono etichettati in modo appropriato e funzionale, non si avrà bisogno di tempo o energia per trovare lo strumento richiesto o una vite dalle giuste dimensioni.

L’etichettatura dei contenitori di stoccaggio garantisce uno sguardo d’insieme e l’ordine in officina. Anche gli apprendisti, o i nuovi colleghi, si ambienteranno più rapidamente in un’officina ordinata e organizzata in modo chiaro.

Puoi anche utilizzare inserti in schiuma, le cosiddette shadow board o shadow foam, per aiutarti a organizzare la tua officina in modo gestibile e attento. Con questo tipo di inserti, disponibili per gli interni di vari cassetti o valigette attrezzi, puoi implementare in modo semplice e veloce le specifiche del tuo sistema organizzativo di officina: i tuoi strumenti hanno un posto fisso e l’elemento mancante è immediatamente visibile. Inoltre, le componenti fragili possono essere conservate delicatamente attraverso gli inserti in schiuma e sono protette anche durante il trasporto.

Fonte dell’immagine:
© gettyimages.de – PixelsEffect