Lesezeit: 4 Minuten

Chi ama andare regolarmente in motocicletta sa che molte piccole operazioni di riparazione e manutenzione possono essere eseguite in modo facile e comodo se si hanno gli strumenti adatti. Qui di seguito abbiamo preparato delle pratiche checklist di controllo, che possono servire da riferimento per mettere insieme un kit di attrezzi essenziali, anche da portare con sé a bordo della moto durante gli spostamenti.

Utensileria per motociclette – equipaggiamento di base

Numerosi lavori di cura e manutenzione della motocicletta possono spesso essere eseguiti autonomamente, se si hanno a disposizione gli strumenti giusti. Di norma, per queste operazioni sono sufficienti degli strumenti di montaggio nelle più comuni dimensioni standard. Se durante la riparazione ci si accorge che manca un utensile di una determinata misura, questo può sempre essere adattato. In molti casi, i manuali d’uso del tuo modello di moto riportano anche informazioni sulle dimensioni degli attrezzi effettivamente necessarie. Con i seguenti attrezzi per moto sarai ben equipaggiato per la maggior parte dei lavori di riparazione e manutenzione:

  • Chiave combinata: una chiave combinata di diverse dimensioni consente di allentare o stringere viti e dadi sulla motocicletta.
  • Cacciaviti a taglio e a croce: i cacciaviti di entrambi i tipi sono attrezzi universali preziosi nei lavori di montaggio che riguardano il motore e la carrozzeria della moto.
  • Chiave a bussola: un set di chiavi a bussola composto da un cricchetto manuale o un cricchetto ad anello con chiavi a bussola intercambiabili può essere utile anche per molti lavori di montaggio sulla motocicletta.
  • Giratubi: le giratubi, o chiavi svedesi, regolabili aiutano ad allentare i componenti che sono saldamente avvitati alla motocicletta e forniscono anche supporto quando si lavora sui freni.
  • Pinze per elettronica: con le pinze per elettronica fine, fili o piccole componenti possono essere afferrati e separati se necessario. Le pinze sono disponibili anche con isolamento VDE per lavorare su linee in tensione.
  • Martello in plastica: il martello aiuta ad allentare viti rigide o altre parti difficili da spostare. Grazie al rivestimento in plastica si evitano danni alla carrozzeria o alla vernice della moto.
  • Olio lubrificante: Per poter lubrificare a fondo le parti sostituite durante una riparazione, è necessario tenere a portata di mano l’olio lubrificante giusto per il modello di motocicletta.

Attrezzi per i lavori di riparazione e manutenzione più impegnativi

Reparatur am Motorrad

Quando si hanno le competenze e la voglia di effettuare lavori di riparazione e manutenzione della moto in maniera autonoma, si può completare la dotazione base di utensili con queste attrezzature aggiuntive:

  • Chiave dinamometrica: se le viti devono essere montate con una coppia definita, è essenziale una chiave dinamometrica. I rispettivi valori di coppia possono essere trovati nel manuale del veicolo. Il rispetto di queste specifiche è particolarmente importante per le parti del telaio, l’alloggiamento del motore o la testata.
  • Saldatore e stagno: questo strumento (ri)stabilisce una connessione salda tra i cavi presenti sulla moto. In aggiunta, anche quando si rinnova un serbatoio arrugginito o si eseguono altri lavori sulla lamiera è necessario ricorrere all’uso di un saldatore.
  • Spessimetro: questo attrezzo è necessario per misurare piccole distanze, ad esempio la distanza elettrica delle candele o misurare il gioco delle valvole. Le varie lamelle in acciaio rappresentano degli intervalli costanti di 0,05 millimetri.

Utensili da portare a bordo nelle tratte più lunghe

Per essere ben preparati per le escursioni e soprattutto per le tratte in moto più lunghi, è consigliabile acquistare anche degli attrezzi da portare a bordo della motocicletta. A seconda della lunghezza del percorso pianificato e del tipo di fondo stradale che si dovrà affrontare, dovresti portare con te almeno i seguenti strumenti:

  • Pompa dell’aria e manometro: è possibile utilizzarli per controllare la pressione dell’aria negli pneumatici e correggerla se necessario.
  • Smontagomme: se devi cambiare una gomma durante il viaggio, lo strumento ti aiuterà a rimuovere le gomme dai cerchioni.
  • Set per la riparazione degli pneumatici: a seconda della dotazione, questo include una cartuccia di CO2 e strumenti di montaggio adeguati, oltre a tutto il materiale necessario per riparazioni rapide dei pneumatici nel corso degli spostamenti.
  • Set di utensili da viaggio: molti strumenti della dotazione di base sono spesso disponibili anche come pratici set da utilizzare durante gli spostamenti. Di norma, è consigliabile scegliere strumenti combinati per risparmiare spazio ed essere comunque preparati per il maggior numero possibile di possibili guasti.

Dovresti anche avere con te alcuni pezzi di ricambio e strumenti essenziali. Ciò è particolarmente importante quando si pianificano viaggi in aree isolate. Queste dotazioni di base includono:

  • Candele d’accensione: le candele usurate possono essere sostituite senza necessariamente doversi rivolgere a un’officina.
  • Caricatore batteria e cavo di avviamento: ecco come si va oltre anche se il motore della tua moto non si avvia da solo.
  • Olio per motore, lubrificante spray per catene e minuteria: viti e dadi, filo metallico e fascette, oltre al nastro adesivo, aiutano a riparare i piccoli guasti della motocicletta lungo il percorso.

Le riparazioni effettuate lungo il tragitto sono generalmente sufficienti solo per consentirvi di riportare la moto a casa o presso l’officina specializzata più vicina. In caso di danni estesi, che coinvolgono l’elettronica, i freni o il sistema di filtraggio dell’olio, è sempre necessario chiamare un servizio di soccorso stradale professionale.

Fonte dell’immagine:
© gettyimages.de – GeorgeRudy