Lesezeit: 3 Minuten

I carrelli elevatori elettrici svolgono una funzione importante nei magazzini e nei reparti produttivi. Infatti, servono a sollevare e trasportare carichi pesanti e ingombranti, in molti casi su superfici particolarmente ostiche.

Per una gestione responsabile ed efficiente della flotta dei macchinari di un’azienda, i veicoli per la movimentazione merci devono sempre funzionare al meglio, così da evitare casi di mancata operatività o danni a cose o persone.

E’ importante verificare regolarmente il corretto funzionamento delle componenti elettroniche e meccaniche del carrello ed eventualmente richiederne la manutenzione o riparazione, se necessaria.

Vi ricordiamo che controlli e le operazioni di manutenzione devono essere eseguiti in conformità agli intervalli di manutenzione elencati nella lista controllo di manutenzione del tuo carrello.

Manutenzione quotidiana carrelli elevatori: controllo visivo e test del funzionamento

Per poter riconoscere i malfunzionamenti e sostituire le parti usurate senza provocare danni più seri al carrello elevatore o mettere a rischio la sicurezza durante il suo utilizzo, è importante eseguire controlli con regolarità. Per questo motivo è raccomandato di sottoporre i carrelli elevatori a una verifica visiva, all’inizio di ogni turno di lavoro.

Di seguito trovi i passaggi necessari per un corretto controllo del veicolo da adottare prima di ogni utilizzo:

  • Il carrello elevatore è danneggiato esteriormente?
  • Vi sono fuoriuscite del liquido dei freni o del liquido idraulico?
  • Il tettuccio di protezione del conducente e la griglia anticesoiamento mostrano danni evidenti?
  • La batteria del carrello elevatore è carica e priva di danni esteriori?
  • Sono presenti problemi evidenti alle forche, alle catene di sollevamento e alla guida del carrello elevatore?

Una volta eseguito il controllo visivo puoi passare alla verifica del funzionamento generale del carrello elevatore:

  • I fanali, le luci, le frecce e il cicalino di retromarcia del carrello elevatore funzionano correttamente e con i tempi di risposta giusti?
  • Il clacson presenta problemi?
  • Lo sterzo reagisce come dovrebbe?
  • Sono presenti rumori insoliti del motore di trazione o durante il sollevamento?
  • I freni di servizio e di stazionamento funzionano correttamente?
  • I sistemi di ritenuta del conducente (cintura di sicurezza e cancelletti) si fissano come dovrebbero?
  • Il carrello elevatore si manovra come da consuetudine?
  • La sterzata è stabile?

Se non riscontri problemi durante i due controlli, allora puoi procedere all’utilizzo e al caricamento del muletto. Altrimenti devi provvedere alla riparazione del carrello elevatore

Manutenzione dei carrelli elevatori: come gestirla?

Come per la manutenzione dei transpallet, gli interventi di manutenzione del mezzo di movimentazione devono essere eseguiti esclusivamente da tecnici del servizio di assistenza del costruttore appositamente addestrati per questa mansione.

Esclusivamente le parti di ricambio originali vengono sottoposte ai controlli di qualità da parte del costruttore. Per garantire un funzionamento sicuro e affidabile, usare esclusivamente ricambi originali del costruttore.

Questo perché le parti che interessano la sicurezza sottostanno a delle apposite norme che prevedono che la manutenzione e la riparazione degli impianti dei carrelli elevatori devono essere eseguite esclusivamente da tecnici esperti o presso officine qualificate per l’assistenza ai carrelli elevatori.

Potrai comunque provvedere personalmente alla riparazione di problemi minori, occupandoti di:

  • Cambiare le lampadine: le luci di frenata, retromarcia o i segnali di sicurezza visivi rientrano nelle componenti soggette a usura di un carrello elevatore. Se si esclude un difetto tecnico di natura elettronica, allora la soluzione è la sostituzione delle lampadine. Tieni sempre lampadine di scorta per i tuoi veicoli in magazzino.
  • Controllare il livello dell’olio e rabboccare: per assicurare il corretto funzionamento del meccanismo idraulico devi controllare regolarmente il livello dell’olio. Se il livello è inferiore al minimo previsto, devi rabboccare l’olio.
  • Caricare la batteria e occuparti della sua manutenzione: mentre le batterie agli ioni di litio non richiedano particolari accortezze e devono solamente essere ricaricate, i carrelli elevatori con batterie piombo-acido necessitano di qualche attenzione in più.

Controlli periodici e assistenza carrelli elevatori

Per legge il controllo deve essere effettuato almeno una volta all’anno o anche a intervalli più brevi, se le condizioni d’uso (durata, tipo di utilizzo e luogo di lavoro) o la tipologia del carrello lo rendano necessario.

L’esecuzione delle regolari verifiche è a opera di tecnici esperti che hanno il compito di determinare lo stato di funzionamento oggettivo, oltre che di documentare l’esito dei test.

Per una la procedura di controllo a norma è importante rispettare i seguenti passaggi:

  1. Assicurare lo svolgimento delle operazioni di controllo da parte di personale qualificato (dovere del datore di lavoro)
  2. Garantire la massima sicurezza durante il controllo sia per chi lo esegue che per eventuali altre persone nei paraggi
  3. Abbassare le forche il più possibile in base al tipo di controllo operato e impedire una ulteriore discesa improvvisa
  4. Fare sempre riferimento al libretto d’uso e manutenzione del carrello

Terminata la verifica del carrello, deve essere correttamente archiviata la relativa documentazione e prodotta una copia da tenere in prossimità del luogo d’utilizzo, per eventuali consultazioni.

È bene sapere che l’ISPESL – Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro – fornisce utili linee guida sul controllo dei carrelli elevatori

Nota bene: le normative menzionate in questo articolo rappresentano soltanto una selezione dei requisiti legali più importanti. Per informazioni più dettagliate ed aggiornate ti invitiamo a consultare i testi di legge. Nel caso di dubbi riguardo la corretta applicazione delle disposizioni di legge ti consigliamo sempre di rivolgerti al costruttore del carrello.

Fonte dell’immagine:
© gettyimages.de – TommL