Lesezeit: 5 Minuten

I gradi IP definiscono il livello di protezione di un contenitore o involucro elettrico o elettronico da corpi estranei e acqua. L’abbreviazione IP indica l’Ingress Protection, ovvero la marcatura di protezione dalla penetrazione di corpi estranei, sia solidi che liquidi. Nella presente guida scoprirai cosa significano i singoli numeri e quali gradi di protezione sono adatti per uso esterno o interno. In questa pagina ti forniamo inoltre una tabella protezione IP dettagliata, con particolare attenzione ai gradi IP più comuni.

Cosa sono i gradi di protezione IP?

I dispositivi e gli impianti elettrici sono esposti a carichi particolari, soprattutto nell’industria e nel commercio. Devono essere in grado di resistere alle condizioni atmosferiche più varie in ambiente esterno, oltre che a polvere, fumi chimici o umidità in ambiente interno. Per questa ragione i dispositivi devono essere installati nel loro alloggiamento in modo tale da non essere danneggiati da questi agenti nocivi.

Per le diverse condizioni ambientali sono stati introdotti vari gradi IP. I cosiddetti codici IP definiscono fino a che punto un dispositivo è protetto da determinati agenti. La classificazione IP è definita con precisione nella norma IEC EN 60529 della Commissione Elettrotecnica Internazionale. Una combinazione di due cifre indica la protezione nelle varie condizioni. Il codice segue lo schema IP XY:

  • La prima cifra (X) specifica il grado di protezione da contatto e di protezione da corpi estranei
  • La seconda cifra (Y) si riferisce al grado di protezione dall’acqua

Gli elementi di comando dei transpallet elettrici e carrelli elevatori elettrici, ad esempio, sono protetti da uno speciale incapsulamento secondo le più alte classi di protezione IP. In questo modo rimangono resistenti agli agenti esterni e hanno una vita utile molto estesa, rispetto ai carrelli industriali non protetti.

Codice di protezione IP prima cifra: Protezione da contatto e corpi estranei

La prima cifra di un indice di protezione IP indica quanto un dispositivo sia protetto dal contatto (ad esempio con le mani) e da corpi estranei come polvere, pietre o fili. Più il numero è alto, maggiore è la protezione:

  • 0 = Nessuna protezione
  • 1 = Protezione contro il contatto con il dorso della mano e corpi estranei solidi di grandi dimensioni con un diametro di 50 mm o più
  • 2 = Protezione contro il contatto con le dita e corpi estranei solidi di medie dimensioni con un diametro di 12,5 mm o più
  • 3 = Protezione contro l’accesso con strumenti e piccoli corpi estranei solidi con un diametro di 2,5 mm o più
  • 4 = Protezione contro l’accesso con filo e corpi estranei solidi molto piccoli con un diametro di 1 mm o più
  • 5 = Protezione completa contro il contatto accidentale e protezione contro la polvere in quantità elevate
  • 6 = Protezione completa contro il contatto accidentale e protezione completa dalla polvere

Codice di protezione IP seconda cifra: Protezione dall’acqua

La seconda cifra contenuta nel codice IP si riferisce alla protezione contro l’umidità o le grandi quantità d’acqua. Lo stesso meccanismo della prima cifra è utilizzato anche in questo caso: maggiore è il numero, migliore è la protezione del dispositivo. Eccone un riassunto:

  • 0 = Nessuna protezione
  • 1 = Protezione contro il gocciolamento d’acqua in caso di caduta verticale
  • 2 = Protezione contro il gocciolamento dell’acqua che cade ad angolo se l’involucro è inclinato fino a 15°
  • 3 = Protezione contro la caduta di spruzzi d’acqua fino a un angolo di 60°
  • 4 = Protezione contro gli spruzzi d’acqua da tutti i lati    
  • 5 = Protezione contro getti d’acqua da tutti i lati da un ugello
  • 6 = Protezione contro forti getti d’acqua
  • 7 = Protezione contro l’immersione temporanea
  • 8 = Protezione contro l’immersione permanente

Gradi di protezione IP: Tabella riassuntiva generale

La combinazione di prima e seconda cifra dà l’indicazione della classe IP protezione per quello che riguarda sia la sicurezza da contatto e da corpi estranei che l’impermeabilità di un dispositivo. Quando una delle due cifre non è rilevante in un caso specifico, essa sarà sostituita da una X. Il codice sarà quindi indicato, ad esempio, come classe IPX4. I tipi più comuni di protezione IP sono riportati nella tabella seguente.

Classe IPGrado di protezioneAree di applicazione
Cosa significa classe di protezione IP20?• Protezione contro il contatto con le dita e oggetti solidi con un diametro pari o superiore a 12,5 mm• Lampade in ambienti asciutti, quadri elettrici
Cosa significa classe di protezione IP23?• Protezione contro il contatto con le dita e oggetti solidi da 12,5 mm di diametro
• Protezione contro la caduta di spruzzi d’acqua fino a un angolo di 60°
• Lampade e dispositivi di illuminazione per aree esterne con copertura
Cosa significa classe di protezione IP40?• Protezione contro l’accesso con fili e corpi estranei granulari• Dispositivi in aree interne asciutte dove si lavora, ad esempio, con granuli o polvere grossolana
Cosa significa classe di protezione IP44?• Protezione contro l’accesso con fili e corpi estranei granulari
• Protezione contro gli spruzzi d’acqua da tutti i lati
• Lampade e dispositivi in ambienti umidi, bagni e aree esterne coperte
Cosa significa classe di protezione IP54? • Protezione completa contro il contatto accidentale
• Protezione da polvere
• Protezione contro gli spruzzi d’acqua da tutti i lati
• Aree interne ed esterne
• Stabilimenti industriali
• Workshop
Cosa significa classe di protezione IP55? • Protezione completa contro il contatto accidentale
• Protezione dalla polvere
• Protezione contro i getti d’acqua
• Aree interne ed esterne
• Locali per l’asciugatura dei veicoli
Cosa significa classe di protezione IP65? • Protezione completa contro il contatto accidentale
• Impermeabilità alla polvere
• Protezione contro getti d’acqua
• Ambienti umidi
• Aree esterne
• Impianti industriali in cui vengono utilizzati liquidi o materiali molto polverosi
Cosa significa classe di protezione IP67? • Protezione completa contro il contatto accidentale
• Impermeabile alla polvere
• Protezione contro l’immersione temporanea
• Aree esterne
• Docce o vasche da bagno
• Spazi in prossimità dell’acqua
Cosa significa classe di protezione IP68? • Protezione completa contro il contatto accidentale
• Impermeabile alla polvere
• Protezione contro l’immersione permanente
• Aree umide e all’aperto
• Bagni
• All’interno di masse d’acqua
• Serbatoi idrici
• Vasche

Domande frequenti sui gradi di protezione IP

Perché i gradi di protezione IP sono importanti?

Il contrassegno con una classe di protezione IP fornisce informazioni sull’idoneità di un dispositivo elettrico all’uso in determinate condizioni ambientali (ad esempio, in presenza di umidità) e sulla possibilità di utilizzarlo in sicurezza. Pertanto, la designazione “impermeabile” dovrebbe essere sempre contrassegnata con la corrispondente classe di protezione IP.

Con quale classe di protezione IP devono essere contrassegnati gli apparecchi elettrici utilizzati all’interno?

La classe IP 20 è del tutto sufficiente per ambienti interni asciutti. Se si vuole proteggere meglio il dispositivo dal contatto e da corpi estranei molto piccoli, si consiglia la classe di protezione IP40.

Diverso è il discorso per ambienti umidi come bagni, cucine o impianti industriali che lavorano utilizzando dei liquidi. In questo caso è richiesta almeno la classe di protezione IP44.

Se il dispositivo è esposto a getti d’acqua, dovrebbe soddisfare lo standard IP65. Se è temporaneamente o permanentemente sott’acqua, sono invece indicate le classi di protezione IP IP67 o IP68.

Quale classe di protezione IP è prescritta per i dispositivi elettrici utilizzati all’aperto?

I dispositivi posizionati nelle aree esterne devono essere in grado di resistere a condizioni meteorologiche in continuo cambiamento. Se sono posti nelle vicinanze o addossati a un edificio, ad esempio su un balcone o sotto una tettoia, sono sufficienti gradi di protezione come IP23 o protezione IP44. I dispositivi posti in aree scoperte ed esposti a vento, pioggia o neve richiedono la protezione IP54, IP55 o IP67.

Nota bene: le normative menzionate in questo articolo rappresentano soltanto una selezione dei requisiti legali più importanti. Per informazioni più dettagliate ed aggiornate ti invitiamo a consultare i testi di legge. Nel caso di dubbi riguardo la corretta applicazione delle disposizioni di legge ti consigliamo sempre di rivolgerti a degli esperti.

Fonte dell’immagine:
© gettyimages.de – vgajic
© gettyimages.de – urbancow